la trama

Il Codice Gianduiotto è una spassosa e colta parodia che fa il verso a Il Codice da Vinci di Dan Brown. La verità e la menzogna girano attorno alla formula segreta di come fare il gianduiotto. Il genio di Leonardo da Vinci è al centro di una lunga e golosa storia che dal Rinascimento arriva ai giorni nostri. Personaggi assurdi e bizzarri svelano all’umanità il segreto più segreto dell’enigmatica Gioconda. Tutto ha inizio nel deposito dei carri del Carnevale di Torino, dove viene trovato morto il Gran Maestro della Confraternita del Gianduiotto, impegnato a diffondere l’impiego di materie prime naturali per la produzione tradizionale di cioccolato. A questa missione si contrappone la Confraternita delle Merendine, che vorrebbe invece introdurre la sofisticazione alimentare. Prima di morire, il Gran Maestro allestisce una messinscena per inviare dei messaggi criptati, che condurranno alla ricerca del mitico Codice Gianduiotto una sua allieva, la semiologia Simonetta Papadopulo, e il maggiore esperto mondiale di gianduiotti, il professor Gérard Pernigot, che verrà però accusato del suo omicidio. I due protagonisti, con l’aiuto del cioccolataio Leonardo Doyen, si muoveranno tra personaggi surreali e bizzarri, in una vorticosa girandola letteraria, celando e scoprendo anagrammi, nozioni di storia dell’Arte, trascinante umorismo e verosimile storia piemontese. A fare da contraltare all’intreccio, il misterioso Culto della Casalinga, che ci presenta un Leonardo da Vinci assolutamente inedito, il cui genio è questa volta al centro di una lunga e golosa storia che dal Rinascimento arriva ai giorni nostri. Un’esilarante parodia in puro stile gambarottiano.
Il libro è giunto terzo al Premio Bancarella 2007 e al Premio Chiavari 2007.

Bruno Gambarotta
Il codice Gianduiotto
Recensioni
Recensisci per primo “Bruno Gambarotta
Il codice Gianduiotto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.