La Trama

Continuano le avventure dell’alchimista Martino e del pievano Michele. Questo è il quinto romanzo della saga ambientata nel Friuli del 1500. A seguito dei tragici avvenimenti che hanno sconvolto la loro vita, Martino da Madrìsio e pre’ Michele Soravìto abbandonano la contea di pianura e si trasferiscono definitivamente a Cesclàns, in Carnia. Lo speziale intraprende un viaggio drammatico, che ha per tappe Spilimbergo, Venezia e Udine, per dare un nuovo senso alla propria vita distrutta dalla mortale nemica Elena Dalla Torre. Pre’ Michele, nuovo e amato pievano della chiesa di santo Stefano, diventa sempre più amico di Math, il bardo-sciamano di origini celtiche. Con lui si troverà invischiato, nel solitario borgo di Nonta di Socchieve, in una storia ai limiti dell’impossibile. La sua fede incrollabile, unita alla pratica di antichi rituali messi a punto da Math, servirà per far chiarezza su strane morti e debellare un vampiro energetico.

Recensioni
Recensisci per primo “L’ ira dell’alchimista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *